mask

mask

venerdì 1 febbraio 2013

17 secondi







"Tutto quello che faccio lo faccio al calare del buio  -  Ho cominciato a presentarmi da persona normale alle cene di famiglia, per non spaventare i bambini  -  Non credo nella gioia della vita, e non voglio imporla a nessuno  -  Cerco sempre di vedere il lato divertente, ma la vita è assurda e stupida. Quando ero ragazzino non capivo nemmeno che senso avesse, ed oggi, a 53 anni, mi sembra di essere ancora in quella situazione, ad attendere risposte che a questo punto non arriveranno mai  -  La religione mi mette a disagio, come le persone molto devote. Invece credo in Babbo Natale e nelle fate dei boschi  -  L'esistenza non ha senso, ma sono terrorizzato dalla durata della vita. E' troppo corta, e spesso durante il cammino perdi le persone che ami. Quindi ho deciso di vivere ogni giorno come fosse l'ultimo. E spero che non sia oggi, perché mi dispiacerebbe concludere la mia avventura terrena con un'intervista."
(R.Smith)





Nessun commento:

Posta un commento