mask

mask

venerdì 31 dicembre 2010

King Crimson - Starless (1/2)


Il sole cala in un giorno abbagliante
Oro attraversa i miei occhi
Ma i miei occhi sono rivolti all'interno
Posso solo vedere
Nessuna stella e la Bibbia nera

Vecchio amico di misericordia
Crudele sorriso storto
Sorriso che segnala il vuoto
Per me
Nessuna stella e la Bibbia nera

Cielo azzurro d'argento ghiacciato
Sfuma nel grigio
Per una speranza grigia che anela ad essere
Nessuna stella e la Bibbia nera.

giovedì 30 dicembre 2010

sabato 25 dicembre 2010

Low - Monkey


tonight you will be mine.......
tonight the monkey dies......

venerdì 24 dicembre 2010

PoESIA di naTALe

Vivo come un monaco. Vivo più di testa che d’azione. Poche visite, ben selezionate. Mangio, dormo, cago e osservo. Impronte per terra, fotografie in bianco e nero e film dell'orrore, sorrisi mai spenti, addii e incontri fortuiti. Ho i cassetti pieni di roba, di gente. Non ho più spazio. 
Che noia gli addii. E anche gli incontri.
E chissà se ho fatto bene o se ho fatto male.
Chissà se ho fatto del bene o se ho fatto del male.

Caro Babbo Natale non mi serve nulla, non ho proprio posto, l'ho già detto, ma se passi da 'ste parti e ti avanza un Kalashnikov lasciamelo giù che magari mi serve.
Poi te lo ridò.

giovedì 23 dicembre 2010

FFX & X2 music video - vnv nation - v. 2.0

Silvio e i tortellini

Mangiare tortellini in brodo mentre si guarda la conferenza stampa di Silvio al Tg1 è come mangiare cotechino sulle montagne russe.....finisce che si vomita.
Spengo.

mercoledì 22 dicembre 2010

Apparizioni nella nebbia

Mentre ero in macchina in mezzo alla nebbia mi è apparso un cartellone: Pizzeria "Giulio, mi passi l'olio?"
E perché no "Mario, dov'è il cesso?" oppure "Alberto, hai fatto benzina?"
Andiamo a farci una pizza da Giuliomipassil'olio?
Beh dai, non suona neanche male.

Ordinary Day-Dolores O'Riordan

questo è solo un giorno ordinario.

martedì 21 dicembre 2010

lo sporco degli altri

Tornando a casa avevo davanti un furgoncino con su scritto: Impresa di pulizie "LO SPORCO DEGLI ALTRI."
Di solito si chiamano "LA PROFUMATA" o "PRIMAVERA".
"LO SPORCO DEGLI ALTRI" è geniale. 
Sembra il titolo di una canzone di Vasco Rossi.
Ci sono dei poeti incompresi che agiscono nel buio.

sabato 18 dicembre 2010

4saltiinpadella

Neve neve e ancora neve.
Che bagna le ossa.
E una gran voglia di urlare.

venerdì 17 dicembre 2010

mercoledì 15 dicembre 2010

martedì 14 dicembre 2010

And also the Trees - Lady d'Arbanville



My Lady d'Arbanville
Why do you grieve me so
But your heart seems so silent
Why do you breathe so low, why do you breathe so low

I love you my lady
Though in your grave you lie
I'll always be with you
This rose will never die, this rose will never die

domenica 12 dicembre 2010

BUON NATALE


Sotto Natale c'è sempre puzza di qualcosa. Di muffa forse. Di fiori finti e porporina, di tortellini in brodo e di malinconia. Natale è un pantano che affatica il passo. È una di quelle festine che si facevano in garage da adolescenti, con le aranciate, le patatine fritte e l’acne. Sembrava sempre che dovesse succedere qualcosa e non succedeva mai niente. La festa finiva e si tornava a casa pieni di fantasie e senza nulla di concreto. A Natale si torna a casa sempre senza nulla di concreto. E senza nemmeno più le fantasie. Perché ormai non hai più l'acne e nemmeno la curiosità di un tempo.

venerdì 10 dicembre 2010

martedì 7 dicembre 2010

Paola Turci - Frontiera

luna che taglia la strada.....

venerdì 3 dicembre 2010

giovedì 2 dicembre 2010

martedì 30 novembre 2010

a proposito di Mario


"Spingere con la forza e non tacere, sovvertire. Fatelo voi che siete giovani. Io non ho più l'età".

Suicidarsi a 95 anni è un'opera d'arte. 
Perché devi essere lucido oltre il volere di Dio. 
Perché devi essere rimasto un ragazzino. 
Perché non devi esserti mai arreso. 
Nemmeno a Dio. 
Perché devi aver vissuto tutta la vita senza sconti. 
Senza nascondigli.
Senza recite.
E ci vuole coraggio.
Uomini così non ce ne saranno più.

lunedì 29 novembre 2010

FABRIZIO DE ANDRè leggenda di natale



Un altro anno passato a cercare
E non si sa più nemmeno cosa
Un altro anno passato a guardare
Dentro una sfera che sembra una chiesa
Con le mani nelle tasche
Con il cuore che si inceppa
Con la mente che non trova

Con l'unica convinzione che tanto....
Verrà un altro Natale.


domenica 28 novembre 2010

venerdì 26 novembre 2010

ACquA FrEddA

stanotte dormo con il salvagente.
per precauzione.

mercoledì 24 novembre 2010

sabato 20 novembre 2010

NEVE a MILANO

www.5eurofilm.com/5eurofilm.html

Il Poeta

Sandro Bondi, sinistro ministro ai Beni Culturali di un paese inquietante. Poeta illuminato dal calore di una termocoperta.
A Silvio
Vita assaporata
Vita preceduta
Vita inseguita
Vita amata
Vita vitale
Vita ritrovata
Vita splendente
Vita disvelata
Vita nova

Vita di merda (n.d.r.)



mercoledì 17 novembre 2010

martedì 16 novembre 2010

PeLLe E OssA


Skin and bones 
Skin and bones 
Skin and bones don't you know? 

I'm just skin and bones 
I'm just skin and bones 
I'm just skin and bones 
I'm just skin and bones 
I'm just skin and bones 

sabato 30 ottobre 2010

venerdì 29 ottobre 2010

giovedì 28 ottobre 2010

martedì 26 ottobre 2010

il suo primo bikini amaranto


Al caldo del sole, al mare scendeva la bambina portoghese
Non c'eran parole, rumori soltanto come voci sospese.
Il mare soltanto, e il suo primo bikini amaranto,
Le cose piu' belle e la gioia del caldo alla pelle.

domenica 24 ottobre 2010

Sognando e risognando - Lucio Battisti


prendo un calmante così.......'sta notte dormo sì...........

martedì 19 ottobre 2010

nouvelle vague - in a manner of speaking (with lyrics)


Alla stazione, quella donna di colore, accucciata contro la saracinesca di un negozio chiuso. Scriveva su un quaderno a quadretti. Scriveva a voce alta. Nella sua lingua. E gli altri bevevano e litigavano perché faceva freddo e bisognava pur scaldarsi in qualche modo. Gli uomini in divisa avevano facce severe e al bar un orientale dormiva con la testa appoggiata al tavolino davanti agli avanzi di una pizza. Ding dong. E' in arrivo al binario........allontanarsi dalla linea gialla. Non ricordo se nevicava già. Al binario cinque la gente è sempre quella, il venerdì sera. Gente che torna a casa. Luci gialle sotto le pensiline e valige piene di noia. Anche i treni sono sempre quelli e spostano l'aria. Chissà che fine ha fatto quella donna di colore e chissà se c'è ancora tutto quel vento in stazione. Il venerdì sera.

lunedì 11 ottobre 2010

c'e un cane e una tromba

C'è un cane e una tromba che grida
C'è una strada verso casa
Segui il cane
O segui la tromba
Ma non aspettami per cena

Non saremo mai uguali
Ormai conosci le mie urla
E io le tue

Aspettiamo che faccia silenzio
Anche fuori
Finché sarà tempo di uscire di nuovo

E se non sarà silenzio
Continueremo ad urlare

C'è un cane che grida
E una strada verso casa

sabato 9 ottobre 2010

Madrugada - Salt (with lyrics)




















We'll never have it all

Now the wind has swept us all
Down to this mission wall
And see, the rhythm is your hand
Speed the rhythm, speed the band
This is the bright amphetamine sky

venerdì 1 ottobre 2010

the cure = a night like this ( vhs show 1993)



I want it to be perfect
Like before
I want to change it all

lunedì 20 settembre 2010

TUXEDOMOON - IN A MANNER OF SPEAKING...

BRUTTI SEGNALI

se ti accendi una sigaretta dalla parte del filtro....a parte l'esperienza poco piacevole......vuol dire che sei leggermente distratto ed è meglio se non prendi la macchina.
Esco a piedi. 

domenica 12 settembre 2010

venerdì 10 settembre 2010

LA vita è BELLA



L'aria azzurrina. Il cielo è pesante che sembra cadere. La vita è bella. Bella come un vestito firmato dalla stoffa scadente, come un'automobile nuova che si guasta sempre, come un orologio di marca che resta indietro. La vita è bella, ma si guasta. E noi siamo tutti sarti, meccanici ed orologiai.  

martedì 7 settembre 2010

domenica 5 settembre 2010

Versa E Svuota

Cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno. 
E non dipende dal punto di vista, ma dalla bontà della vista. 
Perché i bicchieri sono due: uno vuoto e l'altro pieno.
Versa e svuota.
Ancora.
Versa e svuota.
Di nuovo.
Riempimi, svuotami, rubami un sorso. 
Se riempio te mi svuoto io.
Versa e svuota.
E sposta quel sasso che devo passare.
Versa e svuota.
Vuoto e pieno.
Versa e svuota.
Lasciami passare.

mercoledì 25 agosto 2010

TrULy gOlDeN

And over my head
A burning coal of kindness
Over my head
Over my head

venerdì 20 agosto 2010

11:19

Non si nuota nelle pozzanghere. Si può solo cercare di diventare così piccoli da trasformarle in un oceano.

lunedì 16 agosto 2010

domenica 15 agosto 2010

domenica 25 luglio 2010












Torno a settembre. Forse prima, forse dopo. Magari non torno. Se torno prometto che posterò solo fiorellini e poesie piene di stelle, lune e innamorati felici, ricette di cucina e canzoni di Marco Carta.
Buon viaggio a chi va e a chi resta, tanto sempre di viaggio si tratta.

PLACEBO - Twenty Years - Slidshow (HD)

venerdì 23 luglio 2010

giovedì 22 luglio 2010

Adrian Borland - Silent Air



You showed me that silence

Can speak louder than words.

A: dio@nellaltodeicieli.com

io e te non siamo mai andati molto d’accordo, e temo che non andremo d'accordo finché non potremo finalmente fare due chiacchiere. Sì, va bene, c'è il disegno  che è imperscrutabile e tutte le altre menate ma, scusa un attimo, a te chi ti ha insegnato a disegnare? Sei sicuro di non aver fatto un disegno di merda e non lo dici a nessuno per non essere bocciato?
Sia fatta la volontà di Dio etc..etc…. In che senso? Nel senso di drogata? Ma tu hai davvero le idee chiare su quello che vuoi? Mi sembri confuso. Con tutto il rispetto, non è che ti serve un aiuto psicologico?
Te ne stai lì a tirare  freccette a caso e due sono le cose: o sei ciecato o sei estremamente distratto. E' possibile che centri sempre la gente sbagliata? Per una volta, invece di tirare la freccetta su un bambino che sta saltando su una mina anti uomo, prova a tirarla sulla barca di Briatore. Secondo me ti diverti  di più.
Non so, a me era tanto simpatico tuo figlio, anche se non ho avuto il piacere di conoscerlo. Il primo punk della storia. Deve averti dato dei bei grattacapi. Tu mi sembri un po' più rincoglionito, naturalmente sempre con il dovuto rispetto, ma sarà l'età.
Ah......un'ultima cosa: posso  essere sicuro che non hai rapporti di nessun tipo con il Vaticano? Nei vangeli non c'è scritto perché era finita la carta, ma lo so per certo. Gesù voleva mettere una postilla per vietare a chiunque di pensare che sulla religione si potesse edificare uno stato. Poi nel trambusto, tra Giuda che fregava anche le posate da tavola e vino che si moltiplicava a vista d'occhio, è andato perduto, ma c'era, te lo garantisco.
Che poi lassù fate dei gran casini anche con gli assemblaggi. Vi divertite a mettere il cervello di un tricheco dentro la testa di un uomo affascinante o quello di una zanzara tigre in quello di una formosissima bionda. Capisco che dal vostro punto di vista sia divertente e certamente è un modo per non annoiarsi, ma ci pensate mai a quei due?
Io, così su due piedi, avrei progetti diversi (ed anche qualche piccolo consiglio da darti) ma mi rendo conto che competere con te sia quanto meno presuntuoso, quindi chiedo umilmente scusa e mi inchino alla tua volontà.
Magari dì a quel suonato di tuo figlio che venga giù di nuovo a farsi un giretto. Lo ospito io se vuoi, basta che mi tieni lontano lo Spirito Santo che non voglio restare incinto.
Per me se vede quello che abbiamo combinato pianta un casino tale che quella volta i Pink Floyd in piazza San Marco hanno fatto meno danni.
Era così, per fare due chiacchiere con qualcuno........

mercoledì 21 luglio 2010

venerdì 16 luglio 2010

Carne fresca- Afterhours


FAI CIO' CHE VEDI, NON GUARDARE MAI GIU'.........

giovedì 15 luglio 2010

pensierino del dopo pranzo

ma che cazzo stiamo facendo?

mercoledì 14 luglio 2010


La morale migliore in questo mondo dove i più pazzi sono i più savi di tutti, è ancora quella di dimenticare l'ora.


(Paul Verlaine)

martedì 13 luglio 2010

lunedì 12 luglio 2010

charlot

Vivi, fai quello che ti dice il cuore,
la vita è come un opera di teatro, che non ha prove iniziali:
canta, balla, ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita
prima che l’opera finisca senza applausi…

Charlie Chaplin

domenica 11 luglio 2010

7:02



"Non essere giù perché la tua donna ti ha lasciato.
Ne troverai un'altra e ti lascerà anche quella."


Charles Bukowsky

venerdì 9 luglio 2010

giovedì 8 luglio 2010

martedì 6 luglio 2010

ubriacati di quello che c'è, ma fallo.


Bisogna sempre essere ubriachi. Tutto qui: è l'unico problema. Per non sentire l'orribile fardello del Tempo che vi spezza la schiena e vi tiene a terra, dovete ubriacarvi senza tregua. Ma di che cosa? Di vino, poesia o di virtù : come vi pare. Ma ubriacatevi. E se talvolta, sui gradini di un palazzo, sull’erba verde di un fosso, nella tetra solitudine della vostra stanza, vi risvegliate perché l’ebbrezza è diminuita o scomparsa, chiedete al vento, alle stelle, agli uccelli, all'orologio, a tutto ciò che fugge, a tutto ciò che geme, a tutto ciò che scorre, a tutto ciò che canta, a tutto ciò che parla, chiedete che ora è; e il vento, le onde, le stelle, gli uccelli, l'orologio, vi risponderanno: "E' ora di ubriacarsi! Per non essere gli schiavi martirizzati del Tempo, ubriacatevi, ubriacatevi sempre! Di vino, di poesia o di virtù , come vi pare"
(C. Baudelaire)

venerdì 2 luglio 2010

giovedì 1 luglio 2010

DELIRI di UnO che FA faTIca A dOrMIre

Qualcosa mi dice che c'è dell'altro, da qualche parte, ma forse è solo perché non riesco a dormire.
Tutto è livellato al grado zero e tutto sembra funzionare. Sembra. 
Vado ad una festa con lo stesso entusiasmo con cui vado dal panettiere, ma forse è solo perché non riesco a dormire.
Entro ed esco dalle notti e dai giorni senza rispettare gli orari, e forse è proprio per questo che faccio fatica a dormire.
Ma non so fare altro. Per ora almeno.
Lavoro con lo stesso entusiasmo con cui mi faccio la barba alla mattina. E mi faccio la barba un giorno sì e due no.
Comunque faccio fatica a dormire.
Sù e giù per quell'altalena ormai mi veniva da vomitare. Sembra che si sia fermata, ma bisogna stare sempre attenti. Basta un colpo di vento e si ricomincia a dondolare.
Chi se la ricorda la Linea della Lagostina? Mi vedrei quella cosa lì adesso.
E a noi che minchia ce ne frega, direte voi?
In effetti........
adesso vado a dormire. 

Armand Amar - Le Premier Cri

mercoledì 30 giugno 2010



Ci avete messi qui dentro e ci va bene. Siamo abituati a vivere ai margini, la cosa non ci disturba. Tanto ci venite voi, con le vostre berline, fin qui. Di nascosto, a notte fonda. E non scendete mai. Mai una pacca sulla spalla. Solo quel passarsi veloci la merce e scappare via subito da quest'inferno, ma vi capiamo. Qui, sopratutto di notte, fa paura. Che poi un inferno non sarebbe se solo non aveste tutto questo terrore. Sarà che a noi le cose  fanno meno paura. Ci siamo cresciuti, nella paura. Noi le vostre paure non abbiamo più nemmeno il posto dove metterle, noi non abbiamo più paura nemmeno della morte, per forza di cose, e ci comportiamo di conseguenza. Un vantaggio non irrilevante. Noi il vostro terrore l'abbiamo già superato. Forse non abbiamo neanche mai avuto il piacere di conoscerlo. Se avete ancora paura vuol dire che quello che possono portarvi via ha ancora un valore, e non è il nostro caso. E' il vostro. Siete come noi quando temevamo le belve e gli scorpioni, ma noi le belve le rispettavamo. E gli scorpioni anche. La vostra paura, invece, è talmente grande che si alimenta da sola con il carburante della sua stessa ipocrisia. Noi non abbiamo più niente. Noi non abbiamo mai avuto niente. Di cosa dovremmo aver paura? Portiamo droga e germogli di terrorismo in giro per il mondo, ma non ce ne frega niente della droga e tanto meno di Maometto. Per questo siamo felici. Abbiamo superato la paura, anzi, siamo diventati noi stessi la vostra paura più grande.

PapaGallo

Chiesi all'allora ministro: "Scusi, quanto costa ogni detenuto al giorno?"
"Duecentomila lire".
"Se gli date centomila lire al giorno, vedrà che questi non rubano più".


Da: "Così in terra, come in cielo" di Don Andrea Gallo

martedì 29 giugno 2010

AspeTTando OrA di cENA

Fumo. 
Sì, continuo a fumare anche se mi hanno detto di smettere, così come continuo a fare altre mille cose che avrei dovuto smettere di fare da tempo. Non posso smettere un vizio se prima non mi date garanzie. Non posso occuparmi improvvisamente di me stesso dopo tutti questi anni. Non mi conosco abbastanza per poter prendermi il lusso di darmi degli ordini.


Vado a fare da mangiare.

Claudio Lolli - Ho Visto Anche Degli Zingari Felici (Conclusione) (1976)


abbiamo tanto da fare che............... non facciamo mai niente

lunedì 28 giugno 2010

memorie dal sottosuolo

It'S tOO LATe

E' già troppo tardi per uscire la sera, forse è troppo tardi anche per cercare un assassino.
Togliere, togliere ad ogni giorno e ad ogni notte fino a quando non resterà più niente.
Togliere, togliere fino a negarsi anche la possibilità di tornare indietro.
Togliere.
Ci sono silenzi che ti entrano dentro e che nessuno può sentire
nemmeno chi sarebbe disposto a tacere pur di rispettarli, quei silenzi.
Voglio che nessuno invecchi tenendo me stesso nella sua ombra.

Ho tolto da ogni giorno e da ogni notte tutto il superfluo
e ora voglio il riscatto
me lo merito

domenica 27 giugno 2010

Micah P Hinson - Stand In My Way (live)


un'altra domenica si scioglie.
non ho niente da dire.
ascoltatevi sta  canzone

Brendan Perry `Wintersun` Live at the Union Chapel, London June 10th, 2010



Can’t stop the hurt, can’t stop the bleeding
I am invisible

venerdì 25 giugno 2010

EMILE CIORAN



Talvolta si vorrebbe essere cannibali, non tanto per il piacere di divorare il tale o il talaltro, quanto per quello di vomitarlo.

È vero non faccio nulla. Ma vedo passare le ore, che è molto meglio che tentare di riempirle.

La vera eleganza morale consiste nell'arte di travestire le proprie vittorie da sconfitte.

Un uomo che si rispetti non ha patria.

mercoledì 23 giugno 2010

In VIAggio

Prima di intraprendere il viaggio della vendetta,
scavate due tombe.


CONFUCIO

martedì 22 giugno 2010

LA HERIDA

siempre es la misma funcion,
el mismo espectador,
el mismo teatro,
en el que tantas veces
actuo,
perder la razon
en un juego tan real
quizos fuera un error,
curame esta herida,
por favor.

Heroes del Silencio